Federazione Coldiretti Toscana

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

22/01/2013 - N.14

Oscar Green 2013: eccellenze agricole aretine cercasi

Al via le iscrizioni al Premio Coldiretti per giovani imprenditori Scadenza il prossimo 15 marzo.

Originalità, innovazione, sostenibilità, passione, idee, ricerca, diversificazione e progetti di filiera delle imprese agricole italiane al centro della settima edizione di Oscar Green, il Premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa che ha aperto le iscrizioni anche ad Arezzo per individuare esempi di agricoltura proiettata al futuro ma che riscopre o ripropone la tradizione reinventandola.
Di fronte alle crescenti difficoltà economiche ed occupazionali aumentano i giovani che decidono di scommettere in proprio sul futuro con l’apertura di attività imprenditoriali. “È un segnale incoraggiante – dichiara Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Arezzo -. La tendenza all’aumento della presenza di giovani alla guida delle imprese innovative riguarda soprattutto il settore agricolo, con una crescita del 2 per cento del numero di aziende under 30 nel terzo trimestre 2012 rispetto al trimestre precedente. Oscar Green vuole stimolare questa tendenza”.
Tante le imprese che nel 2012 avevano partecipato ad Oscar Green a conferma della vitalità e della fertilità creativa dell’agricoltura toscana. Sei le categorie previste dal concorso (“Non solo agricoltura”, “Stile e cultura l’impresa”, In-Filiera, “Esportare il territorio”, “Campagna Amica”, “Ideando”) a cui c’è tempo fino al 15 marzo 2013 per iscriversi. L’unico limite è l’età: per partecipare al concorso gli imprenditori devono avere massimo 40 anni fatta eccezione per la categoria In-FilieraStile e cultura d’impresa – per premiare la capacità dell’imprenditore di interagire con altri settori dell’economia.
Le categorie sono:
Stile e cultura d’impresa – per premiare la capacità dell’imprenditore di interagire con altri settori dell’economia.
Esportare il territorio – per premiare la capacità dell’impresa di esportare insieme al suo prodotto lo straordinario bagaglio paesaggistico e culturale dei territori italiani.
In filiera – per premiare un’impresa agricola che passa da mera produttrice di commodity a produttrice di cibo,
Campagna Amica – per premiare la capacità delle imprese agricole di accorciare la filiere e portare il cibo direttamente sulle tavole degli italiani senza intermediazioni.
Non solo agricoltura – per premiare l’agricoltura che si prende cura della società con la produzione di servizi per il benessere dell’ambiente e delle persone.
Ideando – per premiare l’idea che ha fatto nascere un’impresa (che ha massimo un anno di vita) evidenziando l’importanza strategica che i giovani hanno per il nostro Paese che dovrebbe trattarli non come un problema da risolvere all’interno dell’economia nazionale ma come un’opportunità da cogliere per uno sviluppo economico vero e sostenibile